Una finestra aperta sulla «grande époque»

05 Ritratti

Immagine

Volto di giovane mamma

r-090-20151230 f cont fort.JPGStefano Manni (dell’Isola di Torre Maina)

Volto di giovane mamma

Tecnica mista pastello e olio su carta spolvero cm. 32 x 28 – collezione privata

Annunci

Immagine

Il dolce sguardo che scruta la mente

Stefano Manni (dell'Isola di Torre Maina) - "Il dolce sguardo che scruta la mente" - tecnica mista pastello terra d'ombra ed olio su carta spolvero - cm. 28 x 24,5 - Collezione A.C.
Stefano Manni (dell'Isola di Torre Maina) - "Il dolce sguardo che scruta la mente" - tecnica mista pastello terra d'ombra ed olio su carta spolvero - cm. 28 x 24,5 - Collezione A.C.

Stefano Manni (dell’Isola di Torre Maina) – “Il dolce sguardo che scruta la mente” – tecnica mista pastello terra d’ombra ed olio su carta spolvero – cm. 28 x 24,5 – Collezione A.C.


Immagine

Talento, cultura e bellezza sotto i riflettori del palcoscenico

Talento, cultura e bellezza sotto i riflettori del palcoscenico
Talento, cultura e bellezza sotto i riflettori del palcoscenico

Stefano Manni (dell’Isola di Torre Maina) – “Talento, cultura e bellezza sotto i riflettori del palcoscenico” – tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero – collezione C.D.


Immagine

Mariage d’un frère

Stefano Manni (di Torre Maina),"Mariage d'un frère" - tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero
Stefano Manni (di Torre Maina),"Mariage d'un frère" - tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero

Stefano Manni (di Torre Maina), “Mariage d’un frère” – tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero


Immagine

Gentiluomo cinofilo

Stefano Manni (di Torre Maina), "Gentiluomo cinofilo", Tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero
Stefano Manni (di Torre Maina), "Gentiluomo cinofilo", Tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero

Stefano Manni (di Torre Maina), “Gentiluomo cinofilo”, Tecnica mista pastelli ed olio su carta spolvero


Intenso sguardo tra argentei binari

Intenso sguardo tra argentei binari

Intenso sguardo tra argentei binari

Stefano Manni (di Torre Maina)

“Intenso sguardo tra argentei binari”

Tecnica mista (pastelli tinta terra ed olio) su carta spolvero, cm. 24 x 34, collezione F.R.


Shakò d’honneur d’Etat Major

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAStefano Manni (dell’Isola di Torre Maina)

Shakò d’honneur d’Etat Major

Officier du 3me Hussards en tenue de service – Subalterno del III Ussari in uniforme di servizio 1800 – 1805 – olio su tela, cm. 30 x 20 – Omaggio a Lucien Rousselot, Jean Baptiste Edouard Detaille, Keith Carradine e Ridley Scott.

Quest’altra mia piccola tela vuole rappresentare, con la soluzione visiva del mezzo-busto sfumato al basso, un subalterno proveniente dalle fila del III Ussari, che, per capacità e doti, si trova a disimpegnare incarichi presso uno Stato Maggiore (ne è testimonianza il pennacchio bianco anziché scarlatto, come previsto per gli effettivi dei ranghi operativi di quel prestigioso reparto).

L’uomo, i cui tratti somatici intendono richiamare quelli dell’attore Keith Carradine nel ruolo di

(altro…)


The last opponent of the Emperor

The last opponent of the Emperor
The last opponent of the Emperor

The last opponent of the Emperor

Stefano Manni (di Torre Maina)

The last opponent of the Emperor

Olio su tela cm. 30 x 20

Ho dipinto questa piccola tela, ispirata al bellissimo quadro, opera di Sir Thomas Lawrence, dipinto nel 1814, nell’anno in cui ricorre il bicentenario della Battaglia di Waterloo e non è certamente inesatto affermare che, al pari dell’ammiraglio Horatio Nelson, anche Arthur Wellesley (primo Duca di Wellington e comandante militare sul campo della coalizione che in quell’epica battaglia sconfisse l’Imperatore), rappresenti un’icona della storiografia inglese del XIX Secolo.

Alcune brevi e sintetiche note biografiche su quello che sarà il soldato, il Maresciallo di Campo e lo statista Arthur Wellesley (tra i contemporanei compatrioti più tardi noto come “il duca di ferro”); vede la luce il primo maggio 1769 (giusto 3 mesi e ½ prima dell’Imperatore Napoleone Primo) in Irlanda, esattamente al (altro…)


The last opponent of the Emperor, studio-disegno preparatorio

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAStefano Manni (di Torre Maina)

The last opponent of the Emperor

Etude pour un portrait de monsieur Arthur Wellesley, 1re duc de Wellington, le dernier adversaire de l’Empereur, inspiré par une peinture de sir Thomas Lawrence, effectué en 1814.

Drawing for a portrait of sir Arthur Wellesley, 1st duke of Wellington, the last opponent of the Emperor, inspired by a painting by sir Thomas Lawrence, performed in 1814.

Studio-disegno preparatorio per un ritratto di Sir Arthur Wellesley, 1° Duca di Wellington, l’ultimo avversario dell’Imperatore, ispirato da un dipinto del 1814 di Sir Thomas Lawrence.


L’Empereur, en Habit a la Chasseur a Cheval de la Garde

Stefano Manni (dell’Isola di Torre Maìna)

L’Empereur, en Habit a la Chasseur a Cheval de la Garde – 1809

olio su tela, cm. 30 x 24

Omaggio a Paul Delaroche , Lucien Rousselot e Jean Baptiste Edouard Detaille.

Anche questa mia piccola tela è dedicata all’Imperatore, raffigurato ancora a mezzo-busto, e sempre liberamente ispirata al lavoro di Delaroche. Storicamente potremmo collocarci intorno all’estate del 1809, segnatamente nei primi giorni del luglio di quell’anno, ad una manciata di ore, si può dire, dalla Battaglia di Wagram.

Sono, dunque, trascorsi quasi 3 anni dalla “Campagna d’Inverno” (1806 – 1807, nel corso delle cui vicende ho immaginato di collocare il precedente ritratto di Napoleone) e, pur risultando chiaro trattarsi della stessa persona, nella stessa postura e con il medesimo sguardo, tuttavia forse si nota un che, quasi impercettibile, di diverso nell’espressione…dovuto alle vicende storico-politico-militari e, (altro…)